Connessione ed informazione sono stati i termini chiave dell’intervento del GovernatoreNavarini.

Giovedì 12 settembre abbiamo avuto l’onore di avere la visita del massimo esponente rotariano a livello distrettuale; a differenza dei predecessori, Navarini ha parlato a braccio e, soprattutto, col cuore! Nessuna slide, nessun trattato accademico ma solo una grande fermezza sulla necessità dei Club:”... di risvegliare il senso di appartenenza a questo immenso sodalizio che è il rotary ...” peressere portatori all’esterno del senso di essere rotariani e, da qui, si torna ai termini chiave: essere connessi ed informati per trasmettere un messaggio chiaro, vero ed unicovo. Il Rotary è una associazione che può vantare 44 mila soci italiani e ben 1 milione e 200 mila iscritti a livello mondiale e questo popolo, se coinvolto, connesso ed informato può tornare ad essere attrattivo e trasmettere il vero scopo dell’associazione: il Rotary esiste per aiutare chi ha bisogno! Il Governatore si è soffermato sull’importanza della Rotary Foundation, vero motore dell’Associazione, che permette ai rotariani di sviluppare progetti a livello planetario, lasciando la traccia del passaggio del Rotary nel mondo.

Il passaggio di vera svolta, sta nel cambiare un verbo: i rotariani devono capire che non versano (atto dovuto) ma donano (atto spontaneo che viene dal cuore) alla Rotary Foundation che, ricevendo anche altre donazioni, si attiva per mettere in campo progetti di alto impatto sociale e mondiale; due esempi su tutti: End Polio Now e AquaPlus.

Navarini ha ricordato che “... il Rotary non è una associazione di beneficenza ma una associazione di servizio dove i soci, oltre che i fondi, sono chiamati a donare le loro competenze e la loro professionalità. A livello distrettuale ci sono a disposizione 220 milioni di dollari che aspettano idee e progetti di vero impatto per essere ridistribuiti!”.

Il capo del Distretto 2042 ha ricordato come la Rotary Foudation, grazie alle capacità manageriali sviluppate e al suo credo nell’opera svolta, sia un’organizzazione in grado di ridistribuire ben il 92% dei fondi raccolti, sono i rotariani che devono rinverdire il senso di appartenenza e mettersi a disposizione per sviluppare progetti di grande impattosociale.

Per far ciò, per essere stimolati, i Soci devono essere informati e, per poterlo costantemente fare, hanno a disposizione due strumenti di grande livello: il ftyRotary e GE.RO. Vista l’attuale scarsa adesione, il Governatore si è impegnato, tramite il suo AG e la segreteria distrettuale, a stimolare i soci ad una iscrizione “spontanea”: “... il mondo cambia – ha detto Navarini – il Rotary anche, i Club un po’ meno! Siamo tutti uomini di azienda e dovremmo capire che la mancanza di informazione impedisce l’agire!”:

Navarini, si è soffermato sulla necessità di adeguarsi al cambiamento: i Rotariani devono pensare a “fare la differenza” ma, per poterlo fare, devono adeguarsi ai tempi e, ancor di più, per poter essere incisivi e pensare al domani, devono intercettare e coinvolgere i giovani con progetti che stimolino i lorointeressi.

Secondo il Governatore, uno strumento indispensabile per farsi conoscere è la comunicazione ed è per questo che, a livello distrettuale, è stato costituito un ufficio stampa: occorre essere più professionali per comunicare a tutti i livelli.

A conclusione del suo intervento, Navarini è ritornato sul ruolo del Rotary sulla Polio: il mondo è ormai quasi del tutto “Polio free” (ancora qualche fonte in Afghanistan e Pakistan),grazie all’ intuizione di un socio del Rotary club di Treviglio che si è fatto promotore dell’iniziativa a livello di Rotary Foundation: volere è potere ed il Rotary ne e’ la dimostrazione.

Nel terminare, Navarini ha ricordato una serie di iniziative alle quali ha chiesto massima partecipazione:

  • 28 settembre: seminario sulla leadership a Bergamo: ogni rotariano è leader nel suo campo d’azione e nella sua comunità e quindi è utile essere presenti a questa inziativadistrettuale.
  • 25 ottobre: al Teatro ftanzoni di ftonza, spettacolo dedicato ad Aquaplus: ogni Club deve acquistare almeno otto biglietti così da riempire il teatro; non viene richiesto solo il contributo ma soprattutto la presenza e lapartecipazione
  • 23 febbraio 2020: è in fase di organizzazione un evento da parte del Rotaract: i giovani sono il nostrofuturo.

Nell’accomiatarsi dal Se.De.Ca. Navarini ha ribadito di aver parlato con il cuore, cercando di interessare ed emozionare la platea. Fervido sostenitore delle iniziative rotariane, il Governatore ha sollecitato il presidente a non tenere le conviviali in concomitanza con i suddetti eventi,per evitare ingolfamenti e ciò al precipuo scopo di permettere la partecipazione dei soci agli eventi distrettuali.

 

69849975 2422286068023305 1335299435336302592 n

banner gero

 

Viale Como, 2 - 20833 Giussano (MB)
segreteria@rotaryseregnodesiocaratebrianza.org

C.F. 91002600152

© 2021 - Tutti i diritti riservati.
web by SOFOS Italia